Recents

21/03/17

"In viaggio", G. Van Genechten, EDT-Giralangolo 2017

in viaggio guido van genechten
TRAMA: Porcospino arriva al villaggio di Ranocchio per proporgli di partire - in viaggio - con lui. 
Ranocchio accetta entusiasta: è la prima volta che esce dal suo piccolo paese. Sale così sul sedile posteriore, intanto Porcospino mette in moto. Finalmente si parte!
Quel viaggio infonde in Ranocchio un profondo senso di libertà e leggerezza.
Mentre percorrono una strada collinare per arrivare in cima, Ranocchio si mostra impaziente di raggiungere la meta. Ma il viaggio è davvero lungo, il cielo limpido cede il posto alle nuvole grigie e alla pioggia.

09/03/17

"Alla ricerca di Lillo", S. Ledesma, La Margherita Edizioni 2015

Alla ricerca di Lillo
TRAMA: Mino, una piccola volpe, non riesce più a trovare il suo coniglietto di peluche Lillo.
La casa è così piena di mobili e oggetti che Mino non sa proprio da dove cominciare a cercare il morbido amico. Allora si rivolge alla sua mamma per chiederle aiuto e lei gli da una lente magica per facilitarlo nella ricerca.
Pagina dopo pagina, tra gattini, giocattoli, ragnetti e topolini, Mino troverà infine il nascondiglio di Lillo. 
Anche il bambino che ascolta la storia ha con sé una lente magica. Con questo strumento tra le mani sarà di grande aiuto al protagonista.
Giunti all'ultima pagina, entrambi - Mino e bambino lettore - potranno finalmente mettersi a fare la nanna.

08/03/17

"Alice nel paese delle meraviglie. Nella tana del Coniglio", L. Carroll, E. Puybaret, EDT-Giralangolo, 2016

Alice nel paese delle meraviglie. Nella tana del Coniglio
TRAMA: Un frettoloso Coniglio Bianco irrompe nel noioso pomeriggio della giovane Alice. Questa, piuttosto incuriosita, decide di seguirlo. 
Così s'infila dietro di lui nel buco di una tana ed inizia a precipitare. Al termine della caduta si ritrova catapultata in un luogo fantastico e misterioso.
Questo passaggio segna l'inizio di un'esperienza a dir poco surreale, durante la quale si troverà a rimpicciolire e ingigantire, incontrerà strani personaggi e compierà imprese assolutamente fuori dall'ordinario.
Riuscirà Alice a far ritorno a casa oppure proseguirà il cammino nello strampalato Paese delle Meraviglie? 

07/01/17

"Ghirighì", G. Ponce Blasco, I. Dal Canton, Passabao 2016

ghirighì
TRAMAUn uccellino in volo sente un bizzarro rumore provenire dai rami di un melo. Sembrano proprio delle risate.
Incuriosito fa una sosta su quell'alberello posto in cima al monte. Il melo è carico di succulenti frutti ai quali l'uccellino non può davvero resistere.
Ma quando ha quasi beccato una rossissima mela, ecco nuovamente riecheggiare il suono sghignazzante. Così l'uccellino si accorge che è proprio il frutto tanto ambito a ridersela a crepapelle.
Come mai? Perché tanta allegria? 
Il motivo è subito scoperto: dentro la melina sorridente c'è un vermicello scavatore che, nel costruire la sua casa, fa un gran solletico alla mela che lo ospita.

28/12/16

Le vostre domande: Potreste descrivermi come realizzare il Gioco Euristico?

gioco euristico
Salve. Sono una mamma di un bimbo di 16 mesi. Potreste descrivermi passo passo come realizzare il gioco euristico? Trovo idee contraddittorie... Chi usa una sacca. Chi diverse a seconda del materiale contenuto. Chi una cesta grande da mettere sempre a disposizione. Chi invece la propone al bimbo e altri che scelgono il libero accesso...


Con vero piacere.
La principale autrice di riferimento del "Gioco euristico con gli oggetti" è Elinor Goldschmied e, come lei stessa spiegò a suo tempo, le sue proposte pedagogiche non vanno intese come un metodo rigido e univoco.

18/12/16

"Un compleanno nella giungla", S. Miola, D. Volpari, EDT-Giralangolo (Sottosopra) 2016

Un compleanno nella giungla
TRAMA: Durante i festeggiamenti per i suoi cinque anni, i nonni regalano a Beatrice l'abito da esploratrice che tanto desiderava. La bambina è entusiasta e lo indossa subito, senza nemmeno terminare la sua fetta di torta.
Poi infila nella borsa gli strumenti necessari per affrontare qualsiasi imprevisto e saluta nonni e genitori. S'inoltra in quella che è per lei la giungla più selvaggia, cioè il giardino di casa. Nel corso di questa avventurosa traversata (in cui infine giungerà al giardino dei vicini), la fantasia di Beatrice occupa il posto della realtà. La quotidianità del suo ambiente si trasforma in un luogo esotico e tropicale.
C'è una grossa scimmia che fa ripetuti agguati alle sue spalle. Porta occhiali enormi e le offre una fetta di torta.
Beatrice si arrampica sull'albero più alto, scruta l'orizzonte e vede alcuni indigeni raccolti intorno al buffet... somigliano davvero tanto ai suoi cari...