Recents

02/04/18

"Zazà e Leopoldo, le forme", J. Duquennoy, Il Castello, 2016

zazà e Leopoldo le forme il castello editore
TRAMA:  La zebra Zazà e il camaleonte Leopoldo giocano con i pennelli e i colori sullo sfondo bianco.
Hanno a disposizione molto spazio e i disegni che creano sono più grandi di loro.
Inizia uno e continua l'altro. A sorpresa, le linee tracciate si trasformano in oggetti o animali.
Su e giù, a destra e a sinistra, i due amici si muovono senza sosta per dipingere, completare, unire e sovrapporre linee e forme geometriche.
Di tanto in tanto rivelano al piccolo lettore fantastici e inaspettati soggetti.


Due petits copains sono i protagonisti di questa collana di cartonati dedicata ai primi apprendimenti di alcune nozioni semplici e fondamentali quali le forme, i colori, gli opposti e i numeri.

31/03/18

"Giallo Max", T. Porcella, L. Mattioli, EDT-Giralangolo, 2018

giallo max edt giralangoloTRAMA: La prima pagina del racconto apre su uno scenario domestico. Il bambino Max è comodamente seduto sulla poltrona, celato dal giornalino che sta leggendo. Sotto di lui, tra i giochi e gli oggetti sparsi sul tappeto, si muove un cagnolone dal pelo lungo di nome Felix. Ed è proprio quel pelo a far da casa alla pulce Alix. Ma basta voltare pagina che...
Alix saltella, è un'artista di circo. Si muove sotto la guida del domatore di pulci Sprix. 
Il tendone del circo Minimax è allestito nel centro della brulicante città di Brix, la stessa di Felix e Max. 

11/03/18

Le vostre domande: "Posso aiutare mia figlia a esprimere le sue emozioni?"

emozioni vita 0-3
Salve Ester,
torno a scriverle perché ho trovato molto utili le sue osservazioni su due mail che le avevo mandato riguardo le tappe evolutive di mia figlia... e i miei timori/riflessioni.
Mia figlia ha due anni compiuti a gennaio... volevo chiederle se poteva darmi qualche consiglio su come aiutarla ad esprimere le sue emozioni o se ritiene che sia troppo presto.
Ci sono anche dei libri che potrebbe consigliarmi?
Grazie.


Cara mamma,
non è troppo presto, anzi! Fin dalla prima infanzia emerge e si sviluppa la competenza emotiva di ciascun individuo.

03/02/18

"Super P", B. Leroy e J. Robben, Sinnos 2018

super P
TRAMA: Che forza i supereroi, sempre impegnati a salvare il mondo dai cattivi! Quale bambino non desidererebbe essere come loro.
Quando non sono occupati nelle loro strabilianti imprese, i paladini della giustizia si ritrovano nella "Super Palestra", un luogo dove mantenersi in forma e stare in compagnia.
Fra i nomi più noti, eccone uno piuttosto sconosciuto. Si tratta di Super P un delizioso ragazzino mascherato, dotato di un insolito superpotere.
La P del soprannome indica proprio la sua forza: un micidiale getto di... superpipì!
Starete sicuramente pensando: "Capirai, che potere sarà mai questo?".
Probabilmente nulla di strabiliante. Ma quando Orsetto, minacciato dall'abominevole Uomo delle Nevi, manda il suo grido di aiuto, nessun dei "grandi" supereroi è disponibile. 
Inaspettatamente, sarà proprio Super P e il giallo superpotere, a salvare... o meglio... a sciogliere la situazione.

27/01/18

"Cosa dovrei dire io?", A. Cascio, S. Olivotti, Sinnos, 2017

cosa dovrei dire io? sinnos
TRAMA: Nika e le altre scimmiette sono solite a deridersi l'un l'altra mentre giocano fra loro. La scanzonata compagnia si diverte da matti, finché Nika non viene toccata sul personale. Quando le dicono "orecchie a sventola" ci rimane proprio male.
L'elefante Bobo trova Nika triste in riva al lago. Nel tentativo di consolarla le fa notare come le sue orecchie siano decisamente più grosse e sporgenti. "E' proprio vero!", pensa la scimmietta... Ma poi, che dentoni ha l'elefante?
Ora e Bobo ad esserci rimasto male. Giunge a consolarlo il castoro Tiki che, come potete immaginare ha dei denti ben peggiori dei suoi. In più... ehi, ha la coda piatta come una focaccia!
Uno dopo l'altro, gli animali della foresta sono coinvolti in questa sorta di "catena della presa in giro" dove alla fine, la patata bollente, inizialmente passata da Nika, ritorna proprio alla povera scimmietta e alle sue orecchie a sventola.

11/12/17

"Case straordinarie", C. Becq, EDT-Giralangolo, 2017

case straordinarie
TRAMA raccontata semiseriamente dal piccolo Claudio: Qui è dove abitano le fate, dentro ai funghi. Ce ne sono alcune che stanno attaccando le bacche sull'albero (raccogliendo!).
Ora vedo una famiglia piccina. E' entrata anche una fata. Ci sono dei topi che stanno camminando, stanno facendo la cacca in giro e un signore la raccoglie.
Sotto il letto di un bambino c'è una casa delle api (minuscole creature simili ad insetti alati, generalizzate in api). Il bambino sta guardando la casa delle api e ci sono api femmine, api maschi e ci sono quelle che volano, quelle che giocano e quelle che ballano.
La famiglia di conigli è sotto il giardino ed è entrata una talpa che doveva andare dal dottore (davvero?!). E c'era pure un'ape (gli insetti di prima). Stanno mangiando, stanno scendendo dalle scale, stanno dormendo, stanno giocando ai pirati, si fanno il bagnetto, stanno litigando, fanno la cena, leggono i libri mentre fanno la pipì e... poi basta!