Recents

27/11/16

"Kro & Kra uguali ma diversi", N. Popov, Minedition 2016


kro&kra uguali ma diversiTRAMA: Il ranocchio Kra, annoiato e privo di idee, se ne sta seduto davanti alla sua abitazione nel profondo della palude.
Remando sopra una foglia galleggiante arriva dal fiume l'amico Kro. "Vuoi salpare con me?", chiede allegramente alla sua simile.
Però Kra è sì annoiato ma anche terribilmente fifone per partire all'avventura con Kro. Quando la rana vestita di rosso convince l'amico ad avventurarsi insieme, i due si avviano lungo il fiume.
Il paesaggio umido e nebbioso nasconde numerosi pericoli ed ostacoli che Kro e Kra affrontano e superano grazie soprattutto all'ottimismo del primo. 
Ed ecco che riparano l'imbarcazione danneggiata, affrontano la tempesta, superano una folata di vento - forte come un uragano - e fanno rientro a casa volando appesi ad un paracadute improvvisato. 
La cena è sul fuoco e le tute stese ad asciugare. In pigiama, comodi e al sicuro sulle loro sedie a dondolo, possono finalmente godere del meritato riposo.

25/11/16

"Lunghicapelli", B. Lacombe, EDT-Giralangolo (Sottosopra) 2016

Lunghicapelli
TRAMA: Loris è un ragazzo dai lineamenti delicati e la chioma che arriva alle spalle. Adora i suoi capelli, ama sentirli svolazzare al vento. Per questo lo chiamano Lunghicapelli, anche se, chi non lo conosce, finisce per scambiarlo per una ragazza. Ogni volta che succede Loris si infastidisce e pesta i piedi. Come se queste persone non avessero mai visto un maschio portare i capelli lunghi! 
Eppure, Loris, di uomini con i capelli lunghi ne ha un elenco pieno. Le avvincenti storie di Tarzan, Sansone, degli indiani d'America, del re Sole, d'Artagnan, Conan, Thor, Sandokan e Capitan Harlock, fanno parte delle sue passioni.

20/11/16

Le vostre domande: "Come faccio se il mio bambino non mangia tutto?"

prime pappe vitazerotre✎ Buongiorno,
ho bisogno del vostro aiuto. Sono mamma di M., 15 mesi e mezzo, un bambino molto vivace, attivo e allegro ma altrettanto caparbio e ostinato.
C’è sempre stata una buona intesa tra di noi e lui ha sempre avuto un buon rapporto col cibo, ha sempre mangiato tutto in due secondi e ha sempre accettato di tutto.
Da un po’ di tempo, invece, specialmente durante i pasti, facciamo delle gran “litigate”. Per esempio si ostina a non voler assaggiare le cose che gli risultano nuove e si impunta come se non gli piacessero. Io cerco di convincerlo in ogni modo, a volte gli struscio il cucchiaio sulle labbra e lui per riflesso le lecca e assaggia e dopo mangia tutto. Altre volte, presa dalla disperazione, gli ho infilato il pezzetto in bocca e dopo ha mangiato. Ovviamente nel momento in cui lo forzo si arrabbia e piange, ma poi si calma e assaggia e mangia.

09/11/16

"La segretissima mappa dei MOSTRI", L. Giustini, S. Natalini, EDT-Giralangolo, 2016

segretissima mappa mostri
CONTENUTI: Chi possiede la mappa delle creature mostruose può dormire sonni tranquilli! E' sufficiente aprirla per avere in un istante il quadro della situazione e il mondo intero davanti agli occhi. I monti, i mari, le foreste, i laghi, i fiumi e le città: luoghi sparsi tra i cinque continenti che nascondono mostri terribili e spaventosi.
Zaino in spalla, si parte alla scoperta dei mostri più celebri, originati dai racconti popolari, dalla mitologia, dalla letteratura e dal cinema.
In uno dei lati della mappa, quello con la cartina geografica, si trovano le descrizioni sulle abitudini, origini e aneddoti fatte in prima persona dagli stessi mostri. I piccoli ascoltatori ricevono pane per i loro "perché", complice una lettura dialogata capace di stimolare le congetture più fantasiose dei bambini.
Consultando la mappa nella seconda facciata si scoprono ulteriori informazioni e approfondimenti sui mostri. Viene descritto, ad esempio, il loro grado di pericolosità, la loro storia e i trucchi per affrontarli con successo.
L'Om Selvatic, la Medusa, la Mummia, lo Yeti, King Kong, Godzilla, Baba Jaga, Dracula, la creatura di Frankenstein, Nessie, il Kraken e l'Uomo Pesce, ognuno di questi 12 mostri, seppur spaventoso,  possiede un punto debole. Bisogna dunque essere preparati e giocare un po' d'astuzia per riuscire a difendersi da queste temibili creature.

05/11/16

"I colori delle emozioni", A. Llenas, Gribaudo, 2014 (con ATTIVITA')

i colori delle emozioniTRAMA: Quando il mostro dei colori non riesce a riconoscere le emozioni, si sente confuso e stralunato: i suoi colori sono mescolati e terribilmente in disordine. Per fortuna c'è la sua mentore, una bambina in scala di grigi che lo aiuta a fare un po' di ordine e che, nell'insegnargli a rimettere ciascun colore al proprio posto, intraprende un "viaggio narrato" insieme a lui
Seguendo i consigli della bambina, i sentimenti di allegria, tristezza, rabbia, paura e calma vengono riposti nei barattoli dedicati, per essere poi usati all'occorrenza. 
Tutto sembra essere sistemato finché, all'improvviso, spunta fuori una nuova e inaspettata emozione. 
Quale sarà?

20/10/16

Tappi, barattoli e bottiglie per il gioco APRI-CHIUDI

Tappi, barattoli e bottiglie APRI-CHIUDI
Per un bambino/a piccolo i giochi più interessanti sono quelli che ripropongono attività da lui precedentemente osservate e poi - a poco a poco e in maniera quasi impercettibile - assimilate. Il bambino è un ricercatore instancabile. L'ambiente, con ciò che in esso può trovare, vivere e scoprire, svolge un ruolo rilevante durante il suo percorso di crescita. E' il "terzo educatore", diceva Loris Malaguzzi.

Immaginiamo di essere con il nostro bambino/a di circa un anno di età. Abbiamo sete e prendiamo una bottiglietta d'acqua. Certamente questo oggetto attirerà la sua attenzione. Comincerà immediatamente a indicarlo con una certa tenacia. La sua espressione comunica il desiderio di averla per sé. Se la sua intenzione non è quella di bere dell'acqua, vorrà la bottiglia per ripetere il gesto che ha visto compiere così tante volte dall'adulto: usare il tappo per chiudere e aprire. O meglio, dal suo punto di vista, vorrà afferrare il tappo e muoverlo a caso per fare qualcosa di magico alla bottiglia!