Recents

25/03/12

"Pappamolla", S. Blake, Babalibri, 2008

pappamolla, blake
TRAMA: Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo ma, all'improvviso, la sua costruzione crolla e finisce rumorosamente sul pavimento. Dopo aver sentito quel gran fracasso, il papà e la mamma gli chiedono di fare silenzio: il piccolo fratellino sta dormendo!
Simone è arrabbiato, non può credere che il piccolo Pappamolla, questo è il soprannome che ha dato al nuovo arrivato, rimarrà a casa sua per sempre!
E' notte e, nel suo letto, il piccolo coniglio è certo e sicuro di essere circondato da un'infinità di lupi cattivi che vogliono mangiarlo. Gli sembra di sentire strani versi provenire dalla camera accanto. Si alza per andare a controllare e...
E' Pappamolla! Simone prende il fratellino con sé, deciso a difenderlo dai grandi e spaventosi lupi cattivi. 

Pappamolla è una delle avventure che hanno come protagonista il piccolo coniglietto Simone, questa volta alle prese con l'arrivo del fratellino. La lettura di questo libro può essere scelta per accompagnare i bambini che vivono la stessa esperienza del coniglio illustrato da Stephanie Blake. Quando arriva un neonato, tutto in casa si modifica per rispondere alle sue particolari esigenze.
E' sicuramente un racconto sul sentimento di gelosia ma anche sulla competenza dei bambini di essere empatici e premurosi.




La storia comincia proprio sulla manifestazione del sentimento di gelosia provato dal protagonista che "deve sempre fare attenzione" e rifiuta il nuovo arrivato. Poi avviene la svolta affettiva e responsabile, Simone desidera essere un  coraggioso fratello maggiore.
Sono apprezzate dai bambini, durante la lettura ad alta voce, le parole buffe utilizzate (come nel caso di "Caccapupù", anche il soprannome "Pappamolla" ha un suono che diverte), le onomatopee e i rumori (come il "badabum" del razzo che cade per terra, che suggerisco di leggere alzando leggermente la voce e scandendo bene BA-DA-BUUUM) e la scena del protagonista che immagina i lupi nascosti nella notte.


E. L.


Photo Credits: Web












Gli altri racconti del coniglio Simone:



Nessun commento:
Posta un commento

I vostri commenti nutrono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...