Recents

15/05/12

Manopole per la toilette del bebé

Avete alcuni asciugamani datati o che non adoperate più? Non buttateli ancora! Li utilizzeremo per realizzare alcune pratiche manopole (dei mini asciugamani a forma di tasca) destinate alla toilette dei piccolissimi.
Abituandoci ad usare le manopole in spugna potremmo fare a meno di acquistare costosi pacchi di salviette umidificate usa e getta, compiendo anche un gesto utile per l'ambiente. 
Saranno un comodo ausilio in queste situazioni: 
  • quando, dovendosi cicatrizzare l'ombelico, il neonato non può ricevere il bagnetto. E' sufficiente inumidire con acqua tiepido-calda le manopole e procedere con una delicata pulizia. Un pratico consiglio può essere quello di preparare un certo numero di salviette, precedentemente bagnate, e di posizionarle sopra il fasciatoio, così da averle a disposizione. 
  • quando vogliamo rinfrescare il bebè o pulirgli bocca e mani dopo la pappa. Anche in questo caso risulta vantaggioso preparare alcune manopole inumidite prima di iniziare il pasto (vedrete come diventeranno indispensabili anche mentre il bambino mangia e paciocca un po' di cibo!). Così facendo eviteremo di alzarci ogni tre per due con la necessità di recuperare qualcosa per pulire il bimbo/a. 
  • oltre agli aspetti pratici sopra indicati, usando le manopole i bambini impareranno gradualmente a pulirsi in autonomia le manine e la bocca. Sotto i due anni di età è più semplice pulirsi in questo modo che sotto l'acqua corrente del rubinetto. Invitandoli quotidianamente a farlo da soli, diventerà per loro una routine davvero appagante e, con molta probabilità, oltre alle mani e al viso si divertiranno a pulire il tavolo sul quale hanno mangiato, imitando gli adulti.



Per chi non avesse alcuna intenzione di confezionarle da sé ma fosse comunque interessato al loro impiego, può trovare manopole di spugna pronte in commercio, sia come articolo singolo, sia all'interno dei set di salviette per il bagno (spesso le abbiamo già in casa pur non avendole mai utilizzate). Chi invece è disposto a realizzarle, si procuri gli asciugamani da riconvertire e continui a leggere!

Cosa occorre per confezionare le manopole di spugna:
→ vecchi asciugamani (con 1 salvietta ospite si ricavano in genere 2 manopole, con 1 salvietta viso 5-6);
→ ago e filo, cucitrice o, come ho fatto io, qualcuno capace di cucire!
→ forbici.


Ogni manopola misura all'incirca 20x14 cm e viene utilizzata semplicemente infilando al loro interno la mano. Questa caratteristica agevola l'operazione di toilette.

manopole toilette bebé
Pieghiamo in due parti l'asciugamano ospite o l'asciugamano viso, utilizzando come linea della piega il lato più lungo (perciò in lunghezza anziché in larghezza, come nell'immagine qui a fianco). In questo modo, l'orlo originale della salvietta diventa l'orlo delle manopole.
Ritagliamo delle strisce larghe circa 14-15 cm (cercando di ottimizzare al massimo la stoffa disponibile). Se usiamo gli asciugamani ospite (quelli piccoli) in genere è sufficiente piegarli ancora in due parti e tagliarli a metà (vedi immagine qui sotto).

manopole toilette bebé
Dopo aver ritagliato i vecchi asciugamani, abbiamo ottenuto le manopole pre-formate, quindi proseguiamo cucendo i bordi laterali posti a destra e a sinistra. Lasciamo invece aperto quello superiore e, avendo sfruttato la piega dell'asciugamano, il bordo inferiore risulta già chiuso.
La cucitura, a mano o a macchina, va fatta con la stoffa al rovescio, in modo da nascondere i punti nel risultato finale.
manopole toilette bebéSe siete o avete a disposizione una buona sarta, è utile creare un orlo per chiudere i bordi delle manopole evitando il loro sfilacciamento.
Un buon numero di manopole realizzate ci permette di fare lavaggi unici e di averle sempre a disposizione.
Il risultato finale nella foto a destra.






E. L. 




Photo Credits: vitazerotre.com (tutti i diritti riservati)
Nessun commento:
Posta un commento

I vostri commenti nutrono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...