Recents

28/02/13

Il laboratorio della colla (collage)

collage, colla, laboratorio
Attività ludica per bambini dai 20 mesi in avanti.
I laboratori del collage sono particolarmente amati dai bambini. Attraverso queste attività hanno la possibilità di:
- sperimentare il modo in cui materiali diversi si attaccano oppure no,
- scegliere liberamente il materiale messo a disposizione,
- realizzare composizioni in totale libertà,
- accrescere le abilità manuali e il coordinamento oculo visivo, 
- sporcarsi le mani.




Proprio per quest'ultimo motivo è un gioco non sempre benvoluto dagli adulti. E' certo che il caos non piace a nessuno, nemmeno ai piccoli. 
I giochi con la colla vanno organizzati in modo tale da garantire ai bambini la libertà di giocare, la sperimentazione del piacere di sporcarsi e di sporcare ma anche da prevenire spiacevoli e stressanti inconvenienti (colla sulle tende, mobili rovinati, pezzi di carta in giro per tutta la casa e chi più ne ha più ne metta).

Una volta individuato un luogo adeguato per l'attività del collage, coinvolgiamo i bambini durante la preparazione del laboratorio. Ad esempio, lasciamo che ci aiutino a stendere la tovaglia cerata sul tavolo, a prendere la scatola (o le scatole) con i ritagli e il resto del materiale e a infilare i grembiulini.

La scatola dei ritagli:

I ritagli di carta possono essere recuperati:
- da vecchie riviste (immagini di cose e persone e anche semplicemente ritagli indefiniti che potranno essere usati come colore),
- dalle confezioni in cartoncino (pasta, cereali, merendine, dentifricio, carta delle caramelle, ecc...),
- dai volantini pubblicitari che tanto intasano le nostre buche delle lettere,
- alcuni scontrini e biglietti dell'autobus (del cinema, dei concerti, da visita, ecc...).
In casa potremmo trovare anche:
- stoffe e nastri di raso,
- carte particolari (plastificate, delle uova di pasqua, carta crespa, carta oleata, carta di riso, ecc...),
In giro potremmo invece raccogliere:
- foglie di varia dimensione.

La misura dei ritagli sarà di circa 4/5 cm al massimo. Consiglio di conservarli in una scatola come quella delle scarpe e di aggiungerne di volta in volta, arricchendo così la raccolta del materiale creativo.

La colla:

Ogni bambino deve poter disporre di un tubetto di colla perché è davvero terribile dover frenare l'impulso creativo in attesa che qualcun altro termini il proprio lavoro per passarcela.
In alternativa possiamo dare ai bambini un po' di colla vinilica disposta in una ciotolina (per evitare che la vinavil venga sparsa ovunque è meglio versarne una piccola quantità alla volta). I bambini spalmeranno la colla con le dita o utilizzando un pennello, se hanno già avuto modo di sperimentare questo strumento nei laboratori di pittura.


I fogli di carta:

Serviranno come base per il collage. E' importante sottolineare che lo scopo finale di questo tipo di gioco rimane sempre è comunque l'esperienza e non la creazione di un prodotto o lavoretto.
I bambini potrebbero decidere di non incollare nulla sul foglio, potrebbero essere più interessati a spalmare la colla sopra i singoli ritagli o ad attaccare i pezzetti di carta fra di loro. A noi andrà benissimo così!
Proprio perché non è previsto un risultato definito, lasciamo compiere queste azioni senza correzioni o rimproveri.

Buon collage cari bambini!


E. L.

Photo Credits: Ester Listì (tutti i diritti riservati) - web





Nessun commento:
Posta un commento

I vostri commenti nutrono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...