“Il bambino che si ficcava sempre le dita nel naso”, M. Bersan, ill. C. Cerri, Il Ciliegio, 2013.

il bambino che si ficcava sempre le dita nel naso

“Ahi, ahi, ahi quelle dita nel naso…”,  rimprovero comune verso comune vizietto!

Qualche tempo fa Vita a 0-3 dedicò addirittura un intero articolo all’annosa e disapprovata faccenda (clicchi qui chi non lo ricorda!) con tanto di suggerimenti narrativi sulla celata circostanza.
E poi succede. In un giugno che pigramente si fa estivo, spunta in libreria una storia fresca fresca, nuovamente rivolta alle soprannominate “pulizie di primavera”.
E’ la volta di Carletto, un bimbo che a furia di ficcarsi le dita nel naso, lo fa diventare grosso, ma così grosso da prendere addirittura il volo! E qui ha inizio la sua avventura…

Trama (tratta dal sito Edizioni il Ciliegio)

il bambino che si ficcava sempre le dita nel naso


Un bimbo come tanti e un vizio molto comune tra i piccoli: frugarsi nel naso.

Carletto non smette un momento di ficcarsi le dita nelle narici, in ogni momento della giornata e in ogni situazione. Persino sulla foto di classe appare immortalato mentre è intento nella sua pessima abitudine, nonostante le occhiatacce della maestra.

Un giorno incontra al parco uno strano signore, che non manca di rimproverarlo.

Carletto non gli dà retta, ma di lì a poco gli capita un fatto davvero eccezionale: un forte vento si infila nelle sue narici, ormai larghissime a furia del continuo frugare, e Carletto, molto spaventato, di solleva in volo.

Ad aiutarlo a tornare a terra sarà proprio lo strano signore del parco, che, per mettere la parola fine alla faccenda, posiziona sul naso di Carletto una molletta da bucato con un’inequivocabile scritta: «Unico rimedio per chi si fruga nel naso».



Approfondimenti didattici disponibili sulla pagina web della casa editrice (vai).

 

 

 

opac

Complimenti a Marica Bersan, autrice del racconto, e all’artista Claudio Cerri per le illustrazioni, da parte di Vita a 0-3! 
I piccoli lettori saranno felici di poter ascoltare e divertirsi con una nuova storia scritta (e disegnata) per loro!



























Related Post

“Che brutte abitudini,...

Pierino vorrebbe fare tutte quelle cose che non piacciono ai grandi.  Mangiare con il...

“Pappamolla”, S....

Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo quando all'improvviso la sua...

“Il ciuccio di...

TRAMA: Ogni bambino che usa il ciuccio si trova, prima o poi, ad affrontare la richiesta...

“Caccapupù”, S....

TRAMA: Il piccolo coniglio Simone sa dire solo la parola “Caccapupù” e con...

“Papà!”, P....

TRAMA: “Papà, papà, c’è un mostro nel mio letto!” – grida il...

“Chi me l’ha...

TRAMA: Stava uscendo dalla sua tana quando, una piccola Talpa si trova a fare i conti...

16Comments

Leave a Comments