“I bambini nascono per essere felici”, V. Cercenà, G. Francella, Fatatrac 2012.

Allora… il 20 novembre è dopodomani, è mercoledì ed è, soprattutto, la giornata dedicata alla commemorazione della Convenzione ONU sui diritti per l’infanzia, approvata nel 1989 dalle Nazioni Unite.
Cinquantaquattro intensi articoli per difendere i diritti dei bambini.
Un documento importante, firmato oggi da 193 Stati, frutto di un lungo processo storico-sociale e della conquista di una nuova idea d’infanzia, un’epoca della vita umana da proteggere, rispettare e tutelare.

In vista de “La giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” potremmo condividere e raccontare la convenzione ai bambini stessi. A tal proposito suggerisco alcune risorse:

Ecco un assaggio del testo tratto dal sito dell’autrice:

 

Articolo 13 – Le bambine e i bambini hanno il diritto di esprimersi liberamente

 

diritti infanzia

UN UOMO DISSE A UN BAMBINO CHE TENTAVA DI SPIEGARE CHE COSA NON ANDAVA:

“ZITTO! SEI PICCINO PER PARLARE,
NON È ANCORA IL PERMESSO DI FIATARE!
SOLTANTO NOI ADULTI E COMPETENTI
SAPPIAMO DIRE COSE INTELLIGENTI!”
MA IL BAMBINO NON FU MESSO A TACERE;
TRANQUILLO SEGUITO A SOSTENERE:
“NON CI SONO GIARDINI PER GIOCARE,
L’ARIA IN CITTÀ NON SI PUÒ RESPIRARE,
IL TETTO DELLA SCUOLA È ROVINATO…
E CERTO PARLERÒ FIN QUANDO HO FIATO!”