“Sbrigati ma lentamente”, L. Marlow, Valentina Edizioni, 2012

sbrigati ma lentamente

TRAMA: Leprotto e tartaruga, come in tutte le favole, hanno ritmi e stile di vita differenti, anzi, opposti. Il primo è sempre di corsa, si sveglia presto, fa ginnastica e mangia veloce. Sollecita continuamente la sua amica Tartaruga a sbrigarsi e a fare più in fretta, ma questa ama fare le cose con calma.

Quando Leprotto sta per andare a dormire, Tartaruga può finalmente sorseggiare la sua camomilla in santa pace. 
Il coniglio, ancor pieno di energia, chiede all’amica di leggergli un libro e, inaspettatamente, Tartaruga legge la storia troppo rapidamente.
“Sbrigati… Ma lentamente!” esclama allora Leprotto. C’è bisogno di calma per leggere un libro. C’è bisogno di tempo per ammirare  le immagini.

 

 

 

Le bellissime illustrazioni di Layn Marlow raffigurano due personaggi noti al mondo delle storie per l’infanzia. Da un lato c’è la lepre, veloce ed energica. Dall’altro invece la tartaruga, lenta e riflessiva.

Eppure anche la lepre vuole godersi qualcosa in tranquillità: la lettura di un buon libro!

 

sbrigati ma lentamente
Titolo originale 
Hurry up and slow down

Allo stesso modo i bambini amano muoversi, correre e giocare, ma sono capaci di trovare la necessaria calma per ascoltare un interessante racconto.

Il lettore ad alta voce crea un contatto con chi lo ascolta, ne rispetta i tempi di attenzione, s’interessa alla necessità di fermarsi su immagini e parole e considera la richiesta di rileggere ancora, per l’ennesima volta, la stessa storia.

Sbrigati ma lentamente è dunque una lettura che invita alla lettura.



sbrigati ma lentamente
Tartaruga così, aprendo il loro libro preferito, comincia a leggere ad alta voce.
In un attimo legge tutta la prima pagina…

 

E. L.

 

opac

 

Related Post

“Che brutte abitudini,...

Pierino vorrebbe fare tutte quelle cose che non piacciono ai grandi.  Mangiare con il...

“Pappamolla”, S....

Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo quando all'improvviso la sua...

“Il ciuccio di...

TRAMA: Ogni bambino che usa il ciuccio si trova, prima o poi, ad affrontare la richiesta...

“Caccapupù”, S....

TRAMA: Il piccolo coniglio Simone sa dire solo la parola “Caccapupù” e con...

“Papà!”, P....

TRAMA: “Papà, papà, c’è un mostro nel mio letto!” – grida il...

“Chi me l’ha...

TRAMA: Stava uscendo dalla sua tana quando, una piccola Talpa si trova a fare i conti...

2Comments

Leave a Comments