“Il principino scende da cavallo”, I. Biemmi, A. Ferrari, EDT-Giralangolo (Sottosopra) 2015

“E salì sulla bicicletta, per scoprire che ci sono tanti modi di essere Principino.”

TRAMA: Le giornate del Principino, un bambino minuto ed esile, non sono per nulla facili. Il suo status regale gli impone di rispettare una disciplina poco affine ai “reali” desideri di un ragazzino. Infatti, essendo il figlio del re, deve comportarsi sempre a modo, indossare abiti scomodi e pomposi e mascherare emozioni e fragilità. 
In occasione del suo compleanno papà re e mamma regina gli regalano Fulmine, un gigantesco cavallo dal manto nero.
A passeggio, sopra la sella (faticosamente conquistata) del mastodontico destriero, il Principino dovrà mostrarsi agli abitanti del regno così che possano conoscere il futuro regnante e provarne timore e rispetto.
Purtroppo, queste uscite obbligate
 gli provocano un disagio tale da riscuotere tutt’altro sentimento nei sudditi: sono spaventati dal grosso cavallo e indispettiti dal comportamento schivo del bambino. 
Poi un giorno il Principe Bambino incontra una vivace ragazzina dagli occhi scintillanti, che, dopo un primo battibecco, sarà capace di mostrare al nostro protagonista un mondo spensierato e un modo di essere diverso da quello a cui era stato abituato. Finalmente il giovane principe si sentiva “alla giusta altezza”!

 

il principino scende da cavallo

 

Il Principino scende da cavallo è una delle ultime novità della collana Sottosopra di EDT-Giralangolo, rivolta alla pubblicazione di storie illustrate che hanno come soggetto la libera ricerca della propria espressione e identità.

L’avventura del Principino racconta la fatica di un cambiamento che, con un po’ di coraggio, si rende necessario per non dover rinunciare a vivere pienamente i propri giorni.

Il destino del protagonista sembra segnato ancor prima della nascita. La rigidità del ruolo imposto dall’alto si sgretola nel momento in cui il protagonista, attraverso l’incontro con una bambina dalla personalità schietta e frizzante, scende da cavallo e ritorna coi piedi per terra. Può finalmente assaporare ciò che significa essere se stessi e, liberatosi dalle convenzioni e dai cliché, può sentire l’entusiasmo per le cose che fa.

Il principino scende da cavallo è un racconto adatto ai bambini dai 3 anni in su, per il suo stile narrativo, caratterizzato da vivaci descrizioni ben particolareggiate, e per gli inserti a carattere didattico (nella storia vi sono alcuni intermezzi illustrati), dedicati a un propedeutico apprendimento dell’alfabeto e che hanno come soggetto le avventure del protagonista.

 

La tematica inoltre risulta vicina e comprensibile ai bambini frequentanti un contesto scolastico, ed è orientata a sostenere e incoraggiare l’unicità del singolo bambino.

 

principino scende cavallo

 




Photo Credits: edt.it

 

Gli imperdibili titoli della collana “Sottosopra” (EDT-Giralangolo):

         

Related Post

“Che brutte abitudini,...

Pierino vorrebbe fare tutte quelle cose che non piacciono ai grandi.  Mangiare con il...

“Pappamolla”, S....

Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo quando all'improvviso la sua...

“Il ciuccio di...

TRAMA: Ogni bambino che usa il ciuccio si trova, prima o poi, ad affrontare la richiesta...

“Caccapupù”, S....

TRAMA: Il piccolo coniglio Simone sa dire solo la parola “Caccapupù” e con...

“Papà!”, P....

TRAMA: “Papà, papà, c’è un mostro nel mio letto!” – grida il...

“Chi me l’ha...

TRAMA: Stava uscendo dalla sua tana quando, una piccola Talpa si trova a fare i conti...

Leave a Comments