Recents

23/04/15

"Amelia che sapeva volare", M. Dal Corso, D. Volpari, EDT-Giralangolo (Sottosopra) 2015

Amelia che sapeva volare
TRAMAAmelia è una bambina di dieci anni piena di sogni e di interessi, adora correre nei prati dietro la casa dei nonni, raccogliere fiori e insetti e, soprattutto, provare a volare. Proprio così, Amelia ama sentire l’aria tra i capelli e nei polmoni, vedere il mondo dall’alto e sentirsi libera. 
Accompagnata e sostenuta dalla famiglia, Amelia si prepara costantemente per realizzare il suo sogno: volare e diventare pilota. Ancora giovanissima si sperimenta in mille avventure, crea rudimentali velivoli e rampe di lancio, osserva con occhi desiderosi gli aerei... quelli in alto, già in volo.

Conserva un diario vicino al suo letto nel quale raccoglie ritagli di giornali. Si tratta di immagini di donne straordinarie che svolgono professioni considerate prevalentemente maschili. Sarebbe fantastico un giorno, pensa la ragazzina, vedere anche la sua foto in quelle riviste.

OPINIONE: Sicuramente il racconto Amelia che sapeva volare entra a pieno titolo nella collana Sottosopra di EDT-Giralangolo, trattando la storia di una bambina (e poi donna) che riuscì a modificare un destino altrimenti scritto al "femminile", grazie ad una grande determinazione nel perseguire i propri interessi e le proprie passioni.



Le ambientazioni dinamiche e gli orizzonti incurvati illustrati da Daniela Volpari sono davvero in grado di far sentire al lettore il vento tra i capelli e l’aria sulla pelle.
La narrazione è semplice e diretta, composta da frasi incisive che arrivano subito al punto ma comunque capaci di suggerire spunti e significati, e di far immedesimare il lettore nei pensieri della protagonista.
Amelia Earhart
E' un racconto per bambini tratto da una storia vera, quella di Amelia Earhart (1897-1937), la prima donna aviatrice che intraprese l’attraversata in solitaria dell’Oceano Atlantico.

Accompagnato dall’adulto nella lettura, il bambino/a (età consigliata 4-5 anni) potrà conoscere la storia di questa vivace bambina che amava dedicarsi a passioni e giochi che, soprattutto alla sua epoca, non contemplavano il genere femminile. Amelia trascorreva molto tempo all'aria aperta, tra insetti e arrampicate, giocava alla caccia con un fucile, indossava i calzoni, si sbucciava le ginocchia, aveva i capelli corti, fabbricava e costruiva veivoli che poi provava a fare funzionare.

Amelia che sapeva volare

Amelia ebbe la fortuna di poter contare sul sostegno dei suoi genitori e di alcuni parenti. La famiglia, oltre a incoraggiare la sua attitudine, accolse il desiderio di sperimentare e raggiungere un ambizioso sogno, quello di diventare pilota. Così Amelia poté percorrere il suo cammino, senza condizionamenti e pregiudizi, anche se questo gli costò, infine, molto caro.


Amelia che sapeva volare

Amelia che sapeva volare

amelia volare edt


A. R.

Photo Credits: EDT Giralangolo






Gli imperdibili titoli della collana "Sottosopra" (EDT-Giralangolo):

         
Nessun commento:
Posta un commento

I vostri commenti nutrono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...