Laboratorio di pittura con l’impasto di farina

Il laboratorio di pittura con l’impasto di farina comprende attività di esplorazione dei materiali, di manipolazione e di rappresentazione artistica.

E’ una proposta ludica divisa in due momenti correlati. In una prima fase i bambini sono occupati nella realizzazione dei colori che utilizzeranno nella successiva parte, dedicata alla pittura.
Il colore è formato da una miscela di due farine e acqua, la consistenza è morbida e sufficientemente diluita, molto simile alle tempere pronte all’uso. A questa viene aggiunto il colorante o le tempere.

Abbiamo unito alla farina bianca una parte di farina di tapioca per la sua particolare “collosità” che la rende un perfetto fissativo del colore sul foglio.

Il materiale utilizzato per il laboratorio di manipolazione e pittura è quindi il seguente:

  • farina bianca 00 (2 parti)
  • farina di tapioca (1 parte)
  • colori alimentari
  • acqua q.b.
  • ciotole per contenere i colori
  • fogli di grosse dimensioni
  • grembiulini plastificati
Questo laboratorio può essere pensato come un percorso di esperienze. Quando i bambini saranno più grandi (2-3 anni) avranno a disposizione anche i cucchiai per mescolare e alcuni pennelli, di varie dimensioni, per dipingere sul foglio.

Laboratorio di pittura con l'impasto di farina

 

pittura e manipolazione

La finalità educativa del laboratorio di pittura è quella di sperimentare le diverse consistenze delle sostanze mescolate fra loro, come queste si modificano con l’aggiunta del colore e la loro “resa” sulla carta.

Durante l’attività i bambini sono liberi di sporcarsi, di manipolare, di utilizzare gli strumenti disponibili (cucchiaio, pennello…) – o semplicemente le dita – e di scegliere spontaneamente il modo in cui riempire il foglio (spalmando il colore, facendolo colare, puntinando o trascinandolo con le dita…).
Il gioco di manipolazione del bambino diventa un atto creativo. L’attenzione è rivolta verso la sua azione, la sua capacità osservativa e riflessiva e il suo percorso espressivo. Va da sé che passa in secondo piano l’interesse sulla realizzazione di un opera, un oggetto o manufatto da conservare.
Per i bambini di 1-2 anni:
I più piccoli faranno attività di manipolazione con acqua e farina mentre l’adulto prepara per loro i colori. Applicheranno il colore sul foglio direttamente con le dita, in maniera del tutto libera e spontanea.

pittura con impasto farina

 

Per i bambini più grandi:
Dai 2 anni in avanti possiamo proporre ai bambini di mescolare gli ingredienti dentro una ciotola in modo che siano loro a realizzare i colori che poi useranno nella seconda fase del laboratorio.

Oltre a trasferire i colori sul foglio attraverso le dita, avranno la possibilità di dipingere con pennelli di vario formato, spugnette, piccoli rulli e strumenti che consentono di allenare la coordinazione tra occhio e mano.

 

pittura con impasto farina

 



Photo Credits: vitazerotre.com (tutti i diritti riservati)

Related Post

Come gioca il bambino nel...

Il gioco è un’attività spontanea intrapresa dall’individuo fin dal momento della...

Come gioca il bambino nel...

Superato l’anno di età i bambini tendono ad abbandonare l’interesse verso i...

Come gioca il bambino nel...

Come crescono in fretta i bambini! Dal secondo al terzo anno di vita iniziano ad...

Come preparare il Cestino dei...

Il gioco del Cestino dei Tesori (E. Goldschmied, v. art. 0-1 Come si gioca?) è stato...

Come preparare il Cestino dei...

Avete letto la I parte dedicata al Cestino dei Tesori? Avete iniziato a raccogliere...

Giocare con le...

Il gioco proposto in questo articolo è l’equivalente “artigianale” dei...

Leave a Comments