Recents

25/05/16

Primi libri. Non è mai troppo presto per iniziare a leggere! Collana "Scorri e Gioca"

gli animali della fattoria
Eppure non è passato molto tempo da quando, per molti, il fatto che bambini di pochi mesi potessero avvicinarsi alla lettura, era considerato qualcosa di assurdo e inappropriato.
Dagli studi e dalle esperienze di lettura ad alta voce abbiamo poi compreso quali innumerevoli opportunità potessero invece ricevere i bambini coinvolti nell'emergent literacy.

Racconti, voci narranti e filastrocche fanno bene ai bambini, intensificano la relazione con gli adulti che si prendono cura di loro e pongono le basi per il futuro amore verso la lettura.

Nel nascituro e nel neonato, il suono della voce di mamma e papà produce una sensazione di benessere e intensifica la relazione intima e affettuosa fra adulto e bambino.
Dopo il 4° mese di vita, quando sono capaci di afferrare i primi oggetti, e poi, verso il sesto mese, quando questa abilità va perfezionandosi; i libri rientrano tra quelle cose che i bambini amano esplorare e scoprire attraverso i sensi.




In questo periodo possiamo offrire al bambino/a libri di piccolo formato, facilmente maneggevoli, realizzati con materiali resistenti, atossici e lavabili.
Le tipologie più comuni dei PRIMI LIBRI, adatti quindi alle primissime esperienze con "l'oggetto libro", sono:
  • libri cartonati
  • libri con i buchi, cartonati
  • libri con le pagine in stoffa
  • piccoli libri in legno
  • libri Touch and Feel 
  • libri tattili
  • libri con linguette, alette e inserti (robusti) che invitano all'azione e alla scoperta 
  • libri del bagnetto, in plastica
  • libri sonori o con tasti che, se premuti, producono musiche e suoni.
I bambini di pochi mesi sono particolarmente incuriositi dai volti, dai versi degli animali, dalla natura e dagli oggetti del loro quotidiano. I libri adeguati a questa fascia di età hanno uno o pochi oggetti/soggetti sopra ciascuna pagina, propongono foto o immagini dai contorni ben definiti, in contrasto con lo sfondo, e presentano colorazioni nitide, allo scopo di sostenere la nascente discriminazione cromatica, ossia la capacità di riconoscere i colori e gli oggetti simili. Il testo è breve, talvolta formato dalla sola parola che nomina l'oggetto raffigurato o dall'onomatopea che riproduce il rumore o il verso.

L'adulto accompagna gradualmente il bambino in questo viaggio alla scoperta del libro e della lettura in modo che, a piccoli passi, inizierà a capire come "funziona" un libro, a scoprire i suoi contenuti, a girare le pagine senza strapparlo.

Abbiamo giocato (11 mesi) con Gli animali della fattoria un cartonato della collana Scorri e Gioca (Gallucci Editore, 2013).

Gli elementi mobili del libro sono robusti e ben inseriti all'interno del loro spazio di azione. Il bambino sposta la linguetta scoprendo un effetto a sorpresa, rappresentato, ad esempio, dall'apparizione/sparizione di un animale o da un'attività tipica del soggetto raffigurato.

Tra i 9 e gli 11 mesi i bambini iniziano a utilizzare l'indice allo scopo di indicare. E' per questo motivo che li troviamo spesso con questo dito fuori dal pugnetto!
Scorri e Gioca è un meccanismo che permette ai bambini di muovere le figure attraverso delle agevoli linguette che hanno un buco nel quale poter appoggiare l'indice. Questo movimento diventa un modo per esercitare la motricità fine.
I simpatici disegni di Nathalie Choux, le tipologie di soggetti della collana, il formato cartonato (17x17 cm) sono elementi che rendono questi libri adatti ad essere utilizzati durante le prime esperienze di lettura.
Qui di seguito alcune immagini del libro Gli animali della fattoria:

cartonati primi libri

cartonati primi libri

cartonati primi libri

cartonati primi libri

cartonati primi libri

cartonati primi libri

cartonati primi libri




E. L.


Photo Credits: vitazerotre.com (tutti i diritti riservati)


Scopri gli altri titoli della collana:

Nessun commento:
Posta un commento

I vostri commenti nutrono il blog!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...