“Papparappa”, Collettivo QB, G. Francella, Sinnos 2017 (con CD)

Papparappa è una parola piena di allegria. Chi si occupa di bambini piccoli può immaginare quale entusiasmo è in grado di suscitare questo tipo di suono.

Papparappa, il libro, ripercorre i primi anni di vita del bambino attraverso canti, filastrocche, suoni buffi, percussioni e onomatopee. Ascoltando il cd ci si ritrova, inconsapevoli, a battere il piede sul pavimento per accompagnare il ritmo.
Si comincia col rivivere il momento della nascita. “Tu qui!”, la prima traccia, è una dolce dedica al bambino che viene al mondo. Il “tu” del titolo, ripetuto nel refrain, diventa il suono del battito del cuore, il primo rumore prodotto da una nuova vita che si sta formando.
Continuando l’ascolto intuiamo quello che è il filo conduttore che lega le tracce musicali tra loro. Le composizioni descrivono, passo dopo passo, i momenti significativi della crescita del bambino e gli aspetti della sua quotidianità, attraverso un semplice e divertente gioco di rime e ritmi.

 

papparappa

 

Si cantano le coccole, il gioco del solletico, i rumori del proprio corpo, la nanna, il bagnetto, il piacere del dondolare, il primi movimenti, il vestirsi, la pappa, i primi passi, il gioco, il controllo sfinterco, la motricità e la piacevolezza della poesia.

Papparappa è l’insieme di quindici tracce audio create a misura di prima infanzia. 

Accompagnate dalle buffe illustrazioni di Gloria Francella, illustratrice e formatrice, i pezzi sono il frutto del lavoro realizzato dal Collettivo QB (QUI per saperne di più) in collaborazione con i musicisti Fabio Galliani, Valentina Rebaudengo, Tommy Ruggero, Silvia Testoni e Roberto Rettura per la registrazione.

 

papparappa

Il libro, scelto dai progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica, è un dono prezioso per sostenere le prime esperienze musicali dei bambini piccoli. Personalmente sono rimasta colpita dall’originalità dei brani, dall’umorismo e dai giochi di parole che trasformano “in gioco” l’esperienza musicale. Cito ad esempio il “Gatto Nando”, testo che unisce un simpatico personaggio felino all’azione del gattonare tipica del bambino di pochi mesi.
Inoltre, le parole chiare e scandite si prestano ad essere facilmente memorizzate e, di conseguenza, riproposte al bambino anche in assenza dello stereo. La dolcezza e giocosità dei suoni rinforza il canale comunicativo e relazionale fra adulto e bambino, in modo davvero unico e speciale. Scrivono gli autori: «Cantando sarà facile seguire questo percorso, mettendo in pratica movimenti e suoni che anche i più piccoli possono ripetere scoprendo il piacere di far musica insieme». I testi delle canzoni si prestano ad essere accompagnati dai gesti che l’adulto ripropone al bambino con mimiche semplici e pulite.

 

papparappa

 

Sono canti che, per quanto semplici, racchiudono un’incredibile ricchezza sonora ed espressiva.
Oltre che in famiglia Papparappa è un’imperdibile proposta musicale per chi si occupa professionalmente di bambini piccoli e desidera ampliare il proprio bagaglio di canzoncine con brani nuovi e originali. Io ho intenzione di impararli tutti!
Photo Credits: Sinnos

 

 

Related Post

“Che brutte abitudini,...

Pierino vorrebbe fare tutte quelle cose che non piacciono ai grandi.  Mangiare con il...

“Pappamolla”, S....

Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo quando all'improvviso la sua...

“Il ciuccio di...

TRAMA: Ogni bambino che usa il ciuccio si trova, prima o poi, ad affrontare la richiesta...

“Caccapupù”, S....

TRAMA: Il piccolo coniglio Simone sa dire solo la parola “Caccapupù” e con...

“Papà!”, P....

TRAMA: “Papà, papà, c’è un mostro nel mio letto!” – grida il...

“Chi me l’ha...

TRAMA: Stava uscendo dalla sua tana quando, una piccola Talpa si trova a fare i conti...

Leave a Comments