“Case straordinarie”, C. Becq, EDT-Giralangolo, 2017

L’enciclopedia della fantasia

TRAMA (raccontata semiseriamente dal piccolo Claudio): Qui è dove abitano le fate, dentro ai funghi. Ce ne sono alcune che stanno attaccando le bacche sull’albero (raccogliendo!).
Ora vedo una famiglia piccina. E’ entrata anche una fata. Ci sono dei topi che stanno camminando, stanno facendo la cacca in giro e un signore la raccoglie.
Sotto il letto di un bambino c’è una casa delle api (minuscole creature simili ad insetti alati, generalizzate in api). Il bambino sta guardando la casa delle api e ci sono api femmine, api maschi e ci sono quelle che volano, quelle che giocano e quelle che ballano.
La famiglia di conigli è sotto il giardino ed è entrata una talpa che doveva andare dal dottore (davvero?!). E c’era pure un’ape (gli insetti di prima). Stanno mangiando, stanno scendendo dalle scale, stanno dormendo, stanno giocando ai pirati, si fanno il bagnetto, stanno litigando, fanno la cena, leggono i libri mentre fanno la pipì e… poi basta!
Ecco le case fatte di dolci, dove alcuni abitanti stanno preparando il letto, alcuni stanno facendo una torta gigante, alcuni una passeggiata e alcuni i conigli di cioccolato.

Che bella, la casa di Babbo Natale! C’è Babbo Natale che sta leggendo un libro che era molto lungo e allora gli elfi lo tagliano a metà (!?). Poi ci sono gli elfi che stanno lavorando. Fanno le macchinine, i dolcetti e i pacchetti per i bambini.

Qui ci sono i nasi congelati (ghiacciati) che dormono o mangiano i gelati. Alcuni costruiscono “il naso ghiacciato gigante”. C’è uno che scivola dalle scale di ghiaccio e altri che fanno la pappa.
Le sirene escono dalla loro casa o sono dentro la conchiglia, sono sul divano, una suona la tromba e una suona le righe (l’arpa).
Qui è la casa dei pesci uomini dove c’è ancora una sirena. C’è una rana, un granchio e una lumaca… e un’altra lumaca. Abitano tutti in un palazzo.
Qui ci sono i vampiri, una mano d’ombra, un polipo marino, un mostro, le streghe, un gufo, una pianta mangina (carnivora) che si vuole mangiare il pipistrello.
Eh si, non vedi tutti questi bimbi sperduti? C’è anche la strega che sta dicendo a un signore di non pulire!


CaseStraordinarie

 

case straordinarie
 
 
Uno splendido albo dal formato importante. In copertina, una porta semi aperta rivela in anteprima i personaggi che abitano le Case straordinarie di Cécile Becq, illustratrice e pittrice francese.
Una raccolta di abitazioni immaginarie e di cittadine incantate nelle quali brulicano personaggi minuti e bizzarri. Molti di questi sono tratti dalle favole e dei racconti della tradizione, rivisitati con originalità dal tenue tratto dell’autrice.
E’ una sorta di enciclopedia dei mondi fantastici sviluppata in undici illustrazioni che si aprono sulla doppia pagina.

Le tavole, indipendenti dal filo narrativo, possono essere lette senza un preciso ordine ma restano connesse dalle simpatiche “fughe” che alcuni personaggi fanno dal loro habitat a quello che segue.

CaseStraordinarie

 

 

Questo meraviglioso albo incoraggia il piccolo lettore a descrivere le numerose scenette presenti nelle varie ambientazioni. Gli occhi che vanno su e giù, poi a destra e a sinistra, sono intenti a curiosare tra le situazioni buffe, non così lontane dalle loro esperienze quotidiane.

Il testo didascalico introduce e accompagna con umorismo le immagini. Queste ultime, sotto lo sguardo e la fantasia di un piccolo lettore, sono sufficienti a trasformare il libro in uno straordinario silent book.

 
Photo Credits: Edt-Giralangolo
 

            

Related Post

“Che brutte abitudini,...

Pierino vorrebbe fare tutte quelle cose che non piacciono ai grandi.  Mangiare con il...

“Pappamolla”, S....

Il coniglietto Simone ha fabbricato un razzo altissimo quando all'improvviso la sua...

“Il ciuccio di...

TRAMA: Ogni bambino che usa il ciuccio si trova, prima o poi, ad affrontare la richiesta...

“Caccapupù”, S....

TRAMA: Il piccolo coniglio Simone sa dire solo la parola “Caccapupù” e con...

“Papà!”, P....

TRAMA: “Papà, papà, c’è un mostro nel mio letto!” – grida il...

“Chi me l’ha...

TRAMA: Stava uscendo dalla sua tana quando, una piccola Talpa si trova a fare i conti...

Leave a Comments