“Una sorpresa per Babbo Natale”, Laura Owen, Korky Paul, IdeeAli ed., 2019

La strega Sibilla e il gatto Serafino

Una nuova avventura per la strega Sibilla e il suo fedele – e rigorosamente nero – felino. Il personaggio di Korky Paul, pluripremiato illustratore britannico, è alle prese con la tradizione natalizia. Un racconto di Laura Owen, autrice con la quale Winnie the Witch (nome originale) è approdata alla narrativa per ragazzi, seguendo il successo dei libri illustrati scritti dall’australiana Valerie Thomas (la prima pubblicazione della strega Sibilla è datata 1987).

Sibilla e Serafino

Al suono della sveglia

Sibilla e Serafino piombano giù dal letto facendo a gara per aprire la casella del calendario dell’avvento. È quasi Natale, è arrivato il momento di scrivere la letterina al buon Babbo.
Così la strega fa apparire un kit di cancelleria da far invidia alla Buffetti. Sibilla è un personaggio ingenuo come un eterno Peter Pan, un po’ maldestro e di buon cuore.
Serafino desidera un tablet per gatti, oggetto giudicato dall’amica troppo poco natalizio per essere messo nella lettera. Per questo lo procura lei stessa attraverso la magia, facendolo apparire tra le zampe del gatto. Il tablet tornerà più volte nel racconto: Serafino, un gatto al passo con i tempi, lo userà per trovare informazioni, scrivere elenchi e immortalare ricordi.

Sibilla e Serafino

Un pensiero colpisce come un fulmine a ciel sereno le idee di Sibilla: “Chi porterà i regali a Babbo Natale?”

Non poteva proprio accettare che il generoso uomo non avrebbe trovato nulla sotto l’albero.
Questa considerazione è il nodo da cui si sviluppa l’intera vicenda. Sibilla coinvolge alcuni personaggi per raccogliere i regali e portarli di persona al Polo Nord, a casa di Babbo Natale. Questi sono: il serioso preside della scuola, l’entusiasta segretaria Quattrocchi, l’indecisa bambina con l’orsetto di peluche, un orco affarista e persino un morbido orso polare.

Sibilla e Serafino
Il tempo stringe, Sibilla e Serafino devono fare la consegna prima della partenza di Babbo Natale e la sua slitta. Così trasforma la scopa in un trenino spaziale che li catapulta al Polo Nord.
Purtroppo all’arrivo non c’è traccia di Babbo Natale, né della sua casa.
Sibilla e Serafino iniziano ad usare i regali destinati al Babbo per ripararsi e coprirsi dal freddo, circondati da un gruppo di simpatici pinguini…

Pinguini?

All’improvviso realizzano di essere finiti dalla parte opposta del globo! Senza farsi prendere dalla disperazione, la strega compie una nuova magia: fa ruotare la terra sotto ai loro piedi.
Sibilla e Serafino
Arrivano alla meta, in ritardo e senza regali. Nulla è ancora perduto. I due amici riusciranno comunque a fare a Babbo Natale il più bel presente che potesse mai desiderare.

Photo Credits: Il Castello Group

Lascia un commento!