“I grandi non sbagliano mai”, Davide Calì, Benjamin Chaud, Rizzoli 2019

Racconti che divertono

TRAMA: I grandi sanno sempre come comportarsi. Non rompono le cose, sanno condividere con gli altri, controllano le emozioni, non fanno i dispetti, non imprecano, sono precisi, attenti, pazienti e onesti.
I grandi non se la prendono mai, sanno assumersi le loro responsabilità, sono ordinati, puntuali, educati e puliti.
I grandi sono proprio un ottimo esempio.
Ma cosa succederebbe se un gruppo di piccoli detective li spiasse di nascosto?

I grandi non sbagliano mai

Molti anni fa, a un certo punto della mia infanzia, ho iniziato a dire a mio padre: “Si però anche tu…”. Lui rispondeva sempre con questa frase:

Fai quello che dico io e non fare quello che faccio io

Ok, devo ammettere che non era un’affermazione molto democratica.
Però prima o dopo succede così fra grandi e bambini: questi ultimi si rendono conto della fallibilità dei primi.

I grandi non sbagliano mai

Che poi alla fine è pure un bene – in un contesto equilibrato – che la perfezione non esista. Si lascia così spazio all’umanità e alle sue tante sfaccettature.
Si lascia spazio al “ti voglio bene perché so che fai del tuo meglio”.

E si ride

Si ride tantissimo nel leggere la carrellata di situazioni raccontata da Davide Calì, subito smentita dalle esilaranti illustrazioni di Benjamin Chaud

I grandi non sbagliano mai

Il detto “predica bene e razzola male” dà il la a questo simpatico racconto che regala un incontro fra grandi e piccoli. I bambini nel libro si nascondono tra le tavole illustrate, osservano, prendono appunti e se ne fanno una ragione. I bambini fuori dal libro si divertono parecchio, a partire dalla copertina. C’è raffigurato un uomo, forse un papà, rivoltato a testa in giù. Perché questo è proprio un libro da prendere per il verso giusto. 

I grandi non sbagliano mai

Photo Credits: Rizzoli