“Le emozioni di Banù”, Aurélie Chien Chow Chine, Giunti, 2019 – 2020

Raccontare le emozioni

In Francia ha spopolato sotto il nome di Gaston, in Italia si chiama Banù. Questo irresistibile unicorno dalla criniera emozionale è il protagonista di una serie di mini albi (16×16) scritti e illustrati da Aurélie Chien Chow Chine.

Albumini da collezionare

Mossa dalla passione per gli unicorni (sarà sicuramente colpa del “vola mio Mini Pony” degli anni ‘80), dal piccolo prezzo e dal fatto che quando ho visto Banù arrabbiato mi è venuto subito in mente il mio secondogenito… non ho resistito a collezionarli tutti.

Libro sulle emozioni banù

I bambini li adorano. L’autrice ha immaginato questo panciuto personaggio – con le espressioni tipiche dell’infanzia – per sostenere i piccoli nel percorso di educazione emotiva. Ogni libro è una sorta di “prontuario” sullo stato emotivo annunciato in copertina. Si racconta la rabbia, la timidezza, la paura, la gelosia, la tristezza e il senso di colpa.

Libro sulle emozioni banù

La criniera dai colori dell’arcobaleno che ha Banù quando è sereno, diventa improvvisamente monocromatica. Prende il colore dell’emozione provata: rossa per la rabbia, verde per la paura, azzurra per la tristezza, e così via.

I libri seguono tutti uno schema comune

Nell’introduzione si scopre chi è Banù e cosa accade alla sua colorata criniera. Poi l’autrice prosegue descrivendo il “meteo dell’umore” e invita il piccolo lettore a rispondere al “Come ti senti oggi”. Si va dal “molto bene” – sole con arcobaleno – al molto male – fulmini e tempeste.

Libro sulle emozioni banù
È il momento della vicenda. Una piccola storia rivela quando e come l’emozione ha sommerso Banù, colorando la sua criniera di un’unica tinta.

Dopodiché si arriva all’epilogo. Come può Banù ritrovare lo stato di calma? Aurélie Chien Chow Chine, che è anche esperta sofrologa, suggerisce qui un rimedio molto vicino alle discipline olistiche:

il respiro

Libro sulle emozioni banù

Insieme a Banù s’inspira ed espira per far tornare il sereno, il buonumore e la criniera arcobaleno.


Photo Credits: Giunti

Lascia un commento!