4 libri nella calza della Befana

Cosa regalare ai bambini per la Befana?

Scartati i doni portati da Santa Lucia e da Babbo Natale, arriva infine il momento della Befana. Nuovamente, i bambini si aspettano che ci sia qualcosa per loro.
Nei supermercati gli scaffali si riempiono di invitanti calze che riportano le immagini dei  più gettonati personaggi dei cartoni animati. Pronte da appendere, la sorpresa è spesso deludente e la varietà di dolci al loro interno, incrementa la possibilità di far presto visita al dentista.
Così, per quest’anno, ho deciso di non cedere all’acquisto della calza prêt-à-porter.
Recuperate quelle vuote delle scorse befane, ho fatto un salto al negozio Città del Sole vicino casa. Ed ecco…

Un sacchetto di biglie e un libro illustrato a testa

… scelto tra una piccola selezione di 4 titoli che sarebbero tutti fantastici doni della Befana.

1) “Davanti alla mia casa c’è…”, Marianne Dubuc, La Margherita edizioni, 2016

Adoro Marianne Dubuc. I suoi albi illustrati hanno sempre fatto divertire parecchio Claudio e Fabio.
Questo di cui vi parlo è un libro… di “spessore”. È alto ben quattro centimetri!

Cosa regalare per la Befana

Tantissime pagine che si legano una dietro l’altra, seguendo una narrazione spassosa e vicina all’infinito. I soggetti scelti dall’autrice sono proprio di quel tipo che piacciono ai bambini.

Cosa regalare per la Befana

2) “Hansel e Gretel”, collana “Carte in tavola”, Fatatrac, 2012

Di questa collana ci sono davvero moltissime fiabe classiche tra cui scegliere. Presa dalla scia lasciata dai dolci del Natale, ho optato per Hansel e Gretel.

Cosa regalare per la Befana

La fiaba si costruisce con le carte illustrate che sono riposte all’interno di un cofanetto.
Le carte sono numerate. Alla fine della narrazione, prende forma un grande puzzle che rappresenta l’intera fiaba.

Cosa regalare per la Befana

3) “Il libro arrabbiato”, Cédric Ramadier, Vincent Bourgeau, Ippocampo edizioni, 2016

È uno dei titoli di una serie di libri illustrati che hanno come personaggio principale… il libro stesso!

Gli argomenti riguardano le emozioni vissute direttamente dal protagonista. Questo occupa per intero la pagina sulla sinistra. Sulla destra, gli autori hanno invece pensato ad un piccolo personaggio co-protagonista che dialoga con il libro e con i piccoli ascoltatori.

Il libro arrabbiato

In questo titolo, “Il libro arrabbiato”, l’espressione imbronciata esprime bene l’emozione provata. Il topolino cerca, un po’ per volta, di farsi strada nel muro che pone la rabbia, riuscendo infine a far tornare l’amico a sorridere spensierato.

4) “Il mio primo libro dei numeri”, Eric Carle, La Margherita edizioni, 2017

Questo libro è un piccolo tesoro per i bambini all’ultimo anno della scuola dell’infanzia.

Il mio primo libro dei numeri

Se sono tra coloro che hanno passato i primi anni di vita in compagnia de “Il piccolo bruco mai sazio”, ritroveranno qui alcuni soggetti della storia, riproposti per un primo approccio ai numeri.

Il mio primo libro dei numeri

In questo libro si conta. Si conta il cibo illustrato da Carle e si associa il risultato alle tacchette nere raffigurate nella parte superiore del cartonato. Per questo motivo, il libro è diviso a metà.
Dello stesso editore, la collana di Eric Carle “conta” altri interessanti primi libri. Tutti da scoprire…

Lascia un commento!