Web writer, blogger, articolisti, copywriter, influencer, correttori di bozze, traduttori, ghostwriter, content creator, scrittori e tutti i possibili interessati, questo articolo è dedicato a voi. Da diverso tempo, sono alla ricerca di piattaforme che permettono di cominciare a guadagnare con i propri testi. Ho così realizzato una prima raccolta di siti che, seppur non esaustiva, può diventare un buon punto d’inizio. Questi servizi offrono la registrazione gratuita e propongono l’incontro tra la domanda e l’offerta di testi scritti e di altri contenuti redazionali. Verrò ogni tanto ad aggiornare il post, quindi salvatelo e tornate anche voi! Se invece volete segnalare altre esperienze sull’argomento, non esitate a contattarmi. Ok, ora ci siamo. Iniziate a scaldare le penne!

Vivere di scrittura

Vivere di scrittura o scrivere per vivere? La strada giusta dev’essere per forza la prima. Almeno per me, dal momento che sto cercando di “acciuffare” il grande sogno di dedicare il tempo del lavoro alle mie passioni. Scrivere è effettivamente un bisogno che nasce dal di dentro, proprio come accade per altre forme di espressione creativa. Un’arte che, se coltivata, si trasforma nell’inarrestabile volontà di imprimere i propri pensieri sul foglio di carta (o sullo schermo).

Ma il passaggio dalla mente alla penna non è di certo immediato, anzi. É un processo tortuoso, errante, incerto, introspettivo e molto faticoso. Infatti, seppure viviamo in una società dove più o meno tutti sono alfabetizzati, non tutti coloro che sono alfabetizzati sanno effettivamente Scrivere (con la esse maiuscola). Da questo preambolo ne deriva che, nonostante si scrivano quotidianamente molti testi (e-mail, post sui social, messaggi istantanei…), pochi si soffermano sull’effettiva correttezza del proprio scritto. Succede invece spesso che ci si concentri soprattutto su ciò che si ha da dire piuttosto che sul come, quelle parole, verranno comprese da chi le leggerà.

guadagnare con la scrittura

Scrivere è un’abilità che va coltivata nel tempo e che necessita di un allenamento costante. Il proprio stile di scrittura non rimane mai come quando si è cominciato. Scrivere è anche un’arte che si nutre di confronto e di analisi. In ragione di questo è infatti risaputo come uno scrittore sia, al contempo, anche un grande lettore.

Il pensare a cosa e a come scrivere è un’attività rompicapo che richiede calma, silenzi, mente sgombra e, soprattutto, ispirazione. Senza quest’ultima, superare la pagina bianca diventa un’impresa titanica. L’ispirazione vive d’istanti. Non puoi pensare di riuscire a scrivere un buon testo solo per il fatto di esserti ricavato un’ora libera. Puoi farcela se, oltre a quel tempo, hai anche l’ispirazione. L’ispirazione vive distante. Lasciar decantare per alcuni giorni i propri pensieri e ciò che si è scritto, è necessario per avere una visione distaccata e per riportare le idee sulla buona carreggiata. Scrivere è anche come l’appetito che vien mangiando. La dedizione e la costanza sbloccano alcune rigidità mentali e, nel tempo, l’attività di scrittura diventa decisamente più fluida.

Nella mia esperienza, il blog è stato una grande palestra. Ho iniziato perché credevo di saper scrivere (ma quando leggo i vecchi articoli mi sembra quasi di essere davanti a un’altra persona!), ho poi continuato perché ho capito di voler scrivere.

Dalle prime righe di questo articolo si deduce che si può scrivere professionalmente ricoprendo ambiti anche molto diversi tra loro. Trasformare l’abilità di scrittura in un vero e proprio mestiere è oggi qualcosa di assolutamente realizzabile. Presumibilmente, potreste scrivere di qualsiasi argomento ma, preferibilmente, è sempre meglio specializzarsi in uno o più settori. In effetti, se mi mettessi a scrivere di arrampicata sportiva capireste, dopo poche righe, che l’unica volta in cui io abbia sfidato le alture è stato quando, avendo dimenticato le chiavi di casa, ho dovuto scavalcare un cancelletto.

Arrivo al dunque. Da qui in poi troverete la selezione di canali utili per iniziare a ricevere ingaggi retribuiti per la redazione di testi, contenuti pubblicitari e altro. Si comincia!

Seedingup, provider per advertiser, publisher e servizi SEO

Il primo sito di cui vi parlo è Seedingup, si tratta di un provider per il content marketing, multilingue, attivo dal 2005 e con sede a Stoccarda (Germania). Il suo nome, tradotto in italiano, significa “seminando” e si fonda sul concetto del passaparola (un evergreen) per diffondere il proprio brand o servizio. Seedingup offre dunque servizi che riguardano il marketing online, basato sui contenuti video, blog e social.

La piattaforma permette l’incontro tra Advertiser e Publisher. Iscrivendosi come Advertiser (inserzionista), si accede a un ampio portfolio di offerte e progetti web dei Publisher. Questi, webmaster, web editor e blogger, possono dunque monetizzare i loro contenuti proprio grazie alla possibilità d’incontro domanda-offerta, resa dal marketplace del sito.

seedingup

Attraverso i propri canali, i Publisher possono offrire:

  • Blog post sotto forma di storytelling, articoli publiredazionali, guest post, racconti di esperienza o di un test prodotto.
  • Video post e contenuti di marketing su YouTube.
  • Digital News.
  • Link testuali e Post link integrati nel contenuto.
  • Campagne sui social media (Facebook, Instagram, Twitter),

Seedingup offre anche servizi di consulenza SEO on-page e off-page per la promozione di siti web e blog, attraverso l’agenzia SEO seonative.

Mi sono registrata su Seedingup da qualche mese, come blogger, e ho subito ricevuto alcune proposte di articoli publiredazionali, dunque posso dire che, tra i tanti, è un network piuttosto attivo. Se vuoi provare ad usarlo ed entrare nella rete di Publisher, puoi accedere direttamente al sito dall’immagine qui sotto.

SeedingUp | Digital Content Marketing

Publisuites, la piattaforma per il content marketing

Anche Publisuites è una piattaforma di content marketing attraverso la quale è possibile ricevere ingaggi per i proprio articoli. Il tool è spagnolo ma è disponibile anche in lingua italiana. L’interfaccia per l’utente è semplice e ordinata. I blogger possono offrire articoli redazionali sull’argomento richiesto dagli inserzionisti, a seconda del proprio pubblico di nicchia. Sulla propria candidatura come blogger si deve inserire l’url della pagina e la tariffa dell’articolo.

Ci si può proporre anche come redattori, indicando le proprie specializzazioni, e come influencer per le campagne sui social media (Twitter). Il pagamento degli ordini completati avviene dopo 10 giorni su PayPal (importo minimo di guadagno 5 €) o bonifico bancario (importo minimo 25 €). Se vuoi provare a cimentarti con questo network, clicca qui sotto, sarai reindirizzato al sito.

Addlance, proporsi come freelance in scrittura e traduzione

Addlance è oggi la più grande realtà freelance italiana, arrivata a circa 50.000 iscritti. Il servizio, online dal 2012, è nato per puro caso da un’idea di un programmatore che, per un problema di salute, è stato costretto a casa per diversi mesi e, durante quel periodo, ha delineato il progetto di realizzare una rete virtuale di professionisti.

Nell’ambito della scrittura, redazione di testi, copywriting, ghostwriter, blogging, traduzioni e correzioni di bozze, ci si può candidare selezionando, tra le categorie presenti, proprio quella intitolata “scrittura”. Il servizio è completamente gratuito per coloro che cercano un collaboratore per il proprio progetto e pubblicano un’inserzione.

addlance

I professionisti (scrittori compresi) possono iscriversi gratuitamente ma, per candidarsi alle offerte disponibili (ne arrivano davvero tante e si può attivare il servizio alert tramite email), è richiesto l’acquisto di un pacchetto di crediti (da un minimo di 30 crediti, che costa 27,90 €, a un massimo di 200 crediti, dal costo di 155,90 €, acquistabili con carta di credito o PayPal). Ogni progetto ha un valore di candidatura che varia da 0 a 10 crediti.

Melascrivi, guadagnare scrivendo

Melascrivi è il primo content marketplace creato in Italia dedicato ad articoli di blog, recensioni, schede prodotto, guide e traduzioni. Da questa piattaforma, iscrivendosi gratuitamente in qualità di autore, è possibile iniziare a lavorare come:

  • Scrittore. Dopo essersi candidati bisogna superare un test di scrittura per il quale si riceve un punteggio. Con l’aumentare degli ingaggi e dei lavori svolti, cresce anche il proprio punteggio di autore. Dal profilo, si scelgono le categorie di argomenti che si vogliono trattare.
  • Influencer. Si possono collegare i propri profili social a Melascrivi per scrivere e condividere i contenuti richiesti dai clienti.
  • Traduttore. Anche in questo caso c’è un test da superare.
  • Correttore di bozze. Ci si può candidare per questa attività solo se si è raggiunto il livello 4 stelle.
  • Si può infine condividere i link dei negozi convenzionati con il Cashback di Melascrivi.

melascrivi

La soglia minima di pagamento corrisponde a 25 € e il giroconto avviene ogni lunedì. Se vuoi provare a candidarti su Melascrivi, raggiungi il sito cliccando sull’immagine qui sotto e, buonafortuna!

melascrivi

Contents, il sito per scrivere articoli

Creators contents è una piattaforma editoriale che offre a copywriter, traduttori e correttori di bozze, l’opportunità di guadagnare attraverso la stesura di contenuti e testi per conto terzi. Le richieste di collaborazione riguardano articoli specializzati, traduzioni, correzioni, testi per il web, social media, blog, e-commerce e schede prodotto. Lo scrittore può visualizzare la tariffa offerta per il testo prima di prendere in carico il contenuto.

Registrandosi sul portale, ci si potrà candidare ai ruoli di copywriter, traduttore e correttore di bozze, a seconda delle proprie competenze. Un volta completata l’iscrizione, si riceverà l’e-mail con il link di convalida per attivare l’account. Dunque, si procede alla compilazione dei propri dati anagrafici e si inserisce l’indirizzo e-mail associato al proprio conto PayPal (il metodo che sarà utilizzato per il pagamento).

contents

Arrivati fin qui… Non è ancora finita! É giunto il momento di sostenere la prova di scrittura per il ruolo selezionato. Un consiglio, prima di accedere al pulsante che vi introduce alla prova, verificate di avere il tempo e la voglia necessaria per svolgerla. Ve lo dico perché, subito dopo aver cliccato, parte immediatamente il timer che scala il tempo assegnato alla compilazione. Una volta effettuata la scelta tra gli argomenti proposti, l’elaboratore attribuisce il titolo dell’articolo da sviluppare, il testo di una bozza da correggere o da tradurre. Io mi sono cimentata in un articolo di viaggi sulla città di Atene e in una correzione di un testo dedicato alla presentazione del libro di Miguel Bosé!

Terminato il test, non vi resta che inviarlo per la revisione e attendere la risposta da parte dello staff (sono veloci). Prova superata? Ritornate sul vostro profilo e troverete una schermata simile a questa:

contents creators

Il ruolo per il quale la prova è stata superata risulterà in verde. Ora potete completare gli ultimi dati richiesti sul portale e, finalmente, iniziare a scrivere!

Ultime info. Il pagamento avviene a trenta giorni, al raggiungimento della soglia minima di 50 €. Non è necessario avere la partita IVA.

Altri content marketplace

Come anticipato, questo primo elenco non è esaustivo. Di content marketplace ne sorgono come funghi. Concludo segnalandovi al volo il nome e il link delle nuove piattaforme che sto testando (alcune sembrano essere molto interessanti). Riprometto di ritornare per aggiornare le informazioni!

SocialPubli è una piattaforma che collega influencer e inserzionisti. Attualmente, il suo database presenta più di 200.000 influencer che hanno svolto servizi per i brand di oltre 20 paesi. Ho trovato, in questo sito, una delle migliori interfacce utente oltre alla possibilità, decisamente smart, di integrare gli account dei propri social media e blog. Il tool calcola in automatico il valore dei canali inseriti, facendo riferimento al numero di follower e alle visite.

guadagnare con blog

Il motto di Textbroker è “ogni parola conta”. Su questo portale, iscrivendosi come autore, si può inserire il proprio prezzo a parola, espresso in centesimi. Inoltre, sempre dal proprio pannello, si può indicare il numero di pagine che si riescono a “produrre” a settimana, i test di prova per presentarsi ai clienti e gli argomenti di interesse.

textbroker

Se sei interessato a scoprire altri canali per la monetizzazione dei contenuti, leggi anche il precedente articolo: Come guadagnare con un blog.